Caricamento

Rottamazione cespiti
e distruzione certificata materiali sensibili

Capita spesso che il titolare di un’attività commerciale si trovi in magazzino della merce che deve distruggere, perché obsoleta o deteriorata, oppure che debba eliminare dei cespiti obsoleti o non utilizzabili a seguito di ristrutturazioni, rinnovo attrezzature o scarichi fiscali.

Il Decreto Sviluppo (D.L. 70/2011 convertito in L. n. 106/2011) ha innalzato il limite a 10.000 euro, entro il quale è possibile provvedere alla distruzione di beni inservibili senza l’osservanza di procedure costose. Oltre la soglia di euro 10.000, per eseguire le operazioni di distruzione di beni, sarà necessario il verbale redatto da pubblici funzionari, dal personale della Guardia di Finanza o dal notaio.

Fino a 10.000 euro, invece, la semplificazione prevista consentirà all’impresa di avvalersi dell’autocertificazione per la verbalizzazione delle operazioni di distruzione.

La nostra azienda si occupa di questo aspetto con il ritiro dei beni, secondo la normativa di legge, con mezzi autorizzati. Per molti tipi di materiali (per esempio documenti) ed oggetti (per esempio schede madri dei pc) offriamo il servizio di triturazione documentata utilizzando le nostre specifiche apparecchiature.

Garantisce servizi di distruzione certificata per:

  • Eccedenza di produzione
  • Editoriali
  • Audiovisivi
  • Fondi di magazzino